Latina.  Ergastolo, è questa la pena inflitta complessivamente dopo una lunghissima camera di consiglio ai 24 imputati del processo “Caronte”.  La sentenza era attesa per ieri sera, 21-21,30 erano i tempi previsti, invece i giudici sono stati ritirati per 18 ore, la decisione è arrivata questa mattina poco dopo le 6. Un lavoro complesso quello del collegio penale del tribunale di Latina, per un’inchiesta altrettanto complicata relativa a un’associazione a delinquere dedita alle estorsioni e all’usura della quale fanno parte le famiglprocesso caronteie Ciarelli e Di Silvio. Le condanne più pesanti riguardano Carmine Ciarelli, che dovrà scontare 21 anni di reclusione, Costantino Di Silvio, detto “Patatone”, 15 anni e Giuseppe “Romolo” Di Silvio sei anni e sei mesi. Sostanzialmente accolte le richieste dell’accusa rappresentata dai pubblici ministeri Marco Giancristofaro e Giuseppe Miliano.

Giulia Antenucci