Frosinone. Continuano a riscuotere successo, trazcVYnplgPUwWlx4wZg+zTkjGC5OhxzN5HylmHB5diPA=--fotorepertorio i cittadini del capoluogo, le iniziative a tutela dell’ambiente e del decoro urbano. Particolarmente apprezzata è stata, fino ad ora, “Liberati dei tuoi ingombranti”, la campagna di raccolta itinerante dei rifiuti ingombranti  e di apparecchiature elettriche ed elettroniche nei diversi quartieri della città. Organizzata dall’assessorato all’ambiente, la stessa proseguirà con altri cinque appuntamenti che, di qui a giugno, interesseranno anche via Tiburtina, i quartieri Scalo e Cavoni, e piazzale Europa. Davvero notevole il risultato ottenuto nell’ultimo appuntamento, lo scorso 31 gennaio in via San Gerardo, quando gli operatori della ditta Sangalli hanno raccolto, in totale, 4.700 kg di rifiuti, di cui 2.620 kg di apparecchiature elettriche ed elettroniche fuori uso, e 2.080 kg di altri ingombranti (mobili, poltrone, materassi, brande, serramenti, infissi, biciclette, sedie, specchi, ecc.).  Decisamente soddisfatto del risultato raggiunto l’assessore all’ambiente Francesco Trina: <<Per la prima volta – ha dichiarato –  il quantitativo dei rifiuti conferiti da cittadini ha superato di gran lunga i 4.000 Kg. Si tratta di un risultato straordinario, che premia il lavoro certosino che l’amministrazione comunale sta svolgendo in questi mesi per l’ambiente ed il territorio urbano. Il risultato è sotto gli occhi di tutti, con una città sempre più pulita e libera dai rifiuti ingombranti. Va anche ricordato che l’assessorato all’ambiente offre un servizio di ritiro gratuito a domicilio, a seguito di prenotazione telefonica al numero verde 800-440.797, che si svolge con frequenza giornaliera>>. <<Rendere la città più sana e più pulita è certamente un obiettivo di questa amministrazione; – ha commentato il sindaco Nicola Ottaviani – un obiettivo che si raggiunge anche garantendo ai cittadini la possibilità di liberarsi, con più frequenza, dei rifiuti ingombranti. Oltre al normale ritiro giornaliero, infatti, abbiamo pensato, per venire incontro alle esigenze degli abitanti del capoluogo, di aggiungere anche un appuntamento domenicale mensile nei diversi quartieri della città. E, a giudicare dall’affluenza, credo proprio che abbiamo raggiunto lo scopo>>.