Roma. Traffico in tilt a Piazza Venezia e in centro a Roma, dove alcune centinaia di Ncc (noleggio con conducente) sta manifestando da stamani. P5F1_3909509F1_28530_20130921191132_HE10_20130922-021-kOqH-U43050646056828f0H-593x443@Corriere-Web-RomaGli autisti, al grido di “vogliamo solo lavorare”, hanno atteso anche il lungo serpentone di auto proveniente da Fiumicino che ha creato disagi anche sulla Colombo. Piazza Venezia è stata chiusa al traffico a causa della manifestazione degli Ncc. Le auto sono deviate. La piazza è presidiata dalle forze dell’ordine. “Il Campidoglio ha approvato una delibera che vieta agli Ncc che hanno preso la licenza fuori Roma di lavorare nella Capitale – spiega il presidente di Anitrav, Massimo Ferri – ma fino al 4 marzo, data in cui il Tar si esprimerà dopo il nostro ricorso, chiediamo che la delibera venga sospesa”. A rischio, spiegano i noleggiatori, ci sono 1000 posti di lavoro a Roma e 5000 nel Lazio: “Molti di noi – spiega Gianluca – hanno perso il lavoro in precedenza e hanno deciso di fare gli Ncc: stiamo facendo anche da ammortizzatore sociale”. Marco, che abita a aRoma ma ha preso la licenza a Caserta, rincara al dose: “Le tasse di iscrizione al ruolo, circa 150 euro, le paghiamo a Roma però. E poi il nostro è un servizio di qualità, non di quantità”. I noleggiatori chiedono di essere ricevuti dai consiglieri capitolini.