Latina. Quattro furti in quindici giorni al bar di Doganella, portate via due slot machine svuotate e abbandonate ad un chilometro e mezzo di distanza. L’allarme, collegato al servizio Metronotte, è scattato alle 4 e per Bruno Bandelloni, titolare dell’esercizio commerciale di via Corana, è stata un’altra doccia fredda “Di questi tempi poi, non ne parliamo: una batosta”, ha 20131112_polizia-notte-volante1commentato. I ladri, inoltre, hanno devastato il locale servendosi di un cric per entrare hanno forzato la saracinesca ed infranto il vetro della porta d’ingresso. Il cric, rinvenuto a terra, sarà oggetto di accertamenti tecnici da parte della Polizia che ha effettuato il sopralluogo. Le slot, con all’interno qualche migliaio di euro, sono state poi ritrovate in via Tivera. Ed è proprio da qui che potrebbero partire le indagini finalizzate ad individuare i responsabili del furto e della devastazione, perché nella zona c’è una villa dotata di sistema di videosorveglianza. Quindici giorni fa, quando per la prima volta i ladri avevano visitato il bar di Bandelloni, la slot e la macchinetta cambia-soldi, erano state rinvenute in via Gialla, zona completamente scoperta dalle telecamere così come l’esercizio colpito. In queste due settimane i ladri hanno tentato anche altre due volte di entrare ma per fortuna senza riuscirci, forse “disturbati” dal passaggio di qualche volante. Oggi all’alba purtroppo un secondo colpo andato a segno.