Viterbo.  Chiamato da più parti a pronunc20150108_2744298iarsi, l’assessore all’Ambiente della Provincia di Viterbo, Paolo Equitani interviene sulle problematiche legate al recupero della cava di Lucciano, a Civita Castellana, facendo chiarezza sul ruolo e sulla posizione dell’amministrazione provinciale. “Fin dal primo momento – spiega Equitani – mi sono interessato di questa vicenda che ha visto coinvolti cittadini e istituzioni, e posso dire che il parere della Provincia sul recupero della cava, non sarà vincolato ad alcun preconcetto; ma scaturirà solamente dal rispetto delle norme che, stante la vastità della cava che raggiunge i 25 ettari, non potrà che richiedere esami approfonditi, nonché indagini a tutto campo”. “Proprio per questo – prosegue l’assessore – abbiamo chiesto al Comune di Civita Castellana una serie di documenti, utili per esprimere il parere tecnico. Soltanto quando avremo a disposizione quanto richiesto potremo dare un giudizio esaustivo e rilasciare le autorizzazioni del caso”. “Autorizzazioni – specifica in chiusura Equitani – che dovranno contenere tutti quegli elementi utili per rappresentare una chiara difesa del territorio e di salvaguardia dell’ambiente, come è giustamente richiesto dai cittadini, dagli agricoltori e dalle istituzioni”.