Rieti. Ieri mattina il Sindaco di Rieti, Simone Petrangeli, e il Consigliere comunale con delega alla Sanità, Enrico Zepponi, hanno incontrato il Direttore Generale della ASL di Rieti, dott.ssa Laura Figorilli, e il Direttore Sanitario, dr.ssa Marilina Colombo, per affrontare le problematiche relative al ridimensionamento del Laboratorio Analisi dell’Ospedale provinciale San Camillo De Lellis (come previsto dal Decreto regionale del 2 luglio scorso) e quelle riguardanti il Decreto ministeriale “Definizione degli standard qualitativi, strutturali tecnologici e quantitativi relativi all’assistenza ospedaliera….” in via di pubblicazione. L’Ospedale reatino rischia di perdere numerose specialità (Emodialisi, Emodinamica, Geriatria, Chirurgia vascoospedale-rieti-San-Camillo-de-Lellislare, Pneumologia, Gastroenterologia, Malattie infettive etc) e di essere declassificato dal Decreto ministeriale in questione come Ospedale di I livello con un bacino compreso tra 150 e 300.000 abitanti, oltre il già annunciato ridimensionamento del Laboratorio di Analisi da parte della Regione. L’impegno dell’Amministrazione comunale proseguirà lunedì 28 luglio alle ore 11 in Municipio, incontrando le Organizzazioni Sindacali, mentre il Sindaco Petrangeli, data l’urgenza, ha convocato per venerdì 1° agosto alle ore 16 presso la sede centrale della ASL una riunione straordinaria della Conferenza Locale della Sanità per coinvolgere tutti i Sindaci della provincia e fare fronte comune. Alla Conferenza saranno invitati i parlamentari reatini, Fabio Melilli e Oreste Pastorelli, l’Assessore regionale alle Infrastrutture, Fabio Refrigeri, e il Consigliere regionale, Daniele Mitolo.