Ottaviani1Frosinone. Siamo al rimpasto di Giunta. Il Sindaco Nicola Ottaviani tenta di rafforzare la propria maggioranza con le nomine di questi giorni: ingresso in Giunta di Ombretta Ceccarelli (Forza Italia) neo delegata alla Pubblica istruzione, alle politiche giovanili e alle pari opportunità al posto di Claudio Caparrelli; entrata nel Consiglio di Marco Ferrara che rafforzerà il Movimento Frosinone nel cuore e la maggioranza stessa del Sindaco. Il Movimento Frosinone nel cuore è il gruppo più corposo in maggioranza anche grazie alla recente nomina a vice sindaco e delegato all’ambiente di Francesco Trina. Non è stata a guardare la lista Nuova Realtà che al momento delle elezioni diede un valido contributo di voti alla coalizione Ottaviani e che oggi vede estromesso l’Assessore Caparrelli. Il Coordinatore della lista Nuova Realtà Stefano Iacuissi, prende posizione contro il Sindaco per la disparità di trattamento tra le liste civiche e per il trattamento riservato all’Assessore Caparrelli e chiede al Consigliere di lista Dino Grimaldi di fare altrettanto con una presa di posizione contro il Sindaco. L’ormai ex Assessore Caparrelli dichiara “ringrazio la lista Nuova Realtà che mi ha consentito, in questi due anni e mezzo, di svolgere il ruolo di Assessore alla pubblica istruzione ed al patrimonio, ringrazio il Sindaco per la collaborazione che c’è stata, ringrazio i cittadini che mi hanno votato … però non sono interessato a svolgere il ruolo di Capo Gabinetto al quale il Sindaco mi avrebbe chiamato … rimango a disposizione della politica intesa come possibilità di servire la città se e quando mi fosse richiesto in un ruolo politico amministrativo”. Non si comprende come possa essere sostituito un Assessore che ha svolto egregiamente il proprio compito senza nulla togliere alla Prof.ssa Ceccarelli “il cui sacrificio nella vita pubblica, a distanza di numerosi anni,  viene ripagato con riconoscimenti amministrativi” così come dichiarato dal Sindaco. Ripagare un’ottima politica togliendo l’assessorato ad un altrettanto ottimo politico: sembrano solo giochi di potere che con le qualità professionali hanno ben poco a che fare. Ancora Claudio Caparrelli si è detto “rammaricato per l’indebolimento della lista Nuova Realtà e del Consigliere che hanno perso un Assessore e la rappresentanza in Giunta soprattutto per il fatto che sono stati usati due pesi e due misure tra le liste civiche. Non è stato rispettato il patto di inizio consigliatura che era ‘ad ogni lista civica che mi sostiene e che elegge almeno un Consigliere andrà un rappresentante in Giunta’ “. (m.dv.)