Ostia. Il cadavere di una donna è stato rinvenuto all’interno di una baracca nella quale viveva insieme ad altri senzatetto. Si tratta di una donna d’origine polacca di 63 anni. A darne l’allarme sono stati i tre uomini connazionali che vivevano con lei all’interno dell’accampamento organizzato tra i rovi della polizia-ambulanzapineta di Procoio, alla fine di via dei Promontori. I compagni di sventura, intorno alle 7 del mattino, in evidente stato di alterazione alcolica, hanno raggiunto la stazione Lido Centro per chiedere aiuto. La donna era sul suo letto e non mostrava segni di reazione. Gli agenti del Commissariato Lido insieme con i medici del 118, accompagnati dai clochard, hanno raggiunto la baracca e hanno costatato l’avvenuto decesso della straniera. Sul suo corpo non ci sono segni evidenti di violenza ma sarà l’autopsia, disposta dal magistrato di turno, a dare risposte sulle cause del decesso.