Roma. Hanno iniziati a prendersi a calci e pugni finendo per darsele di santa ragione: tre romeni, completamente urbiachi, sono stati arrestati dai carabinieri della stazione di Roma Garbatella, durante la notte. I tre, di 31, 35 e 38 anni, già noti alle forze dell’ordine e nella Capitale senza fissa dimora, sono finiti in manette con l’accusa di rissa aggravata. Il gruppetto era stato notato dai carabinieri_notte.250x150passanti che hanno chiamato il 112 quando hanno visto che avevano iniziato a colpirsi fra loro. Riportata la calma, uno dei rissanti è stato accompagnato presso l’ospedale C.T.O. dove è stato medicato e dimesso con 5 giorni di prognosi mentre gli altri due sono stati ammanettati ed accompagnati in caserma, e trattenuti a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo.