Roma. Questa mattina Roma è una città che si è svegliata in degrado spaventoso, rifiuti che trabordano dai cassonetti oramai colmi, buche sulle strade, verde di quartiere senza manutenzione. Questi gli interventi che i municipi sollecitano al Campidoglio “perchè in vista del Giubileo non esiste solo il centro”. E’ quanto emerso dalla riunione di ieri di tutti i presidenti di municipio di Roma, sCassonetti stracolmi FOTO PROTOcondo quanto riferito dalla coordinatrice Cristina Maltese che lamenta come da “10 giorni vengono sottratti dai corpi di polizia locale dei municipi dai 4 agli 8 vigili destinati al centro storico”. Ma il problema che preoccupa enormemente in questi giorni è che un terzo dei camion della raccolta dei rifiuti fermi in parte perché non viene fatta la manutenzione, ma in parte perché gli impianti sono sotto stress e quindi bisogna aspettare prima di scaricare la spazzatura indifferenziata. I mezzi restano ai box e questo rallenta ulteriormente la raccolta. In parallelo, sia a Rocca Cencia sia sulla Salaria, dove vi sono i due stabilimenti dell’Ama per il trattamento, si sono formati dei cumuli di rifiuti che non si sa dove portare. Soprattutto è Cdr (combustibile da rifiuto): si ricava dal trattamento, dovrebbe finire nei termovalorizzatori sia laziali, sia del Nord, dove però ci sono lavori di manutenzione.