Roma. Si è presentato, in compagnia di un’altra persona, nel rinomato negozio Guess di via Nazionale. Dopo aver curiosato per qualche minuto ammirando vari capi droma via nazionale‘abbigliamento, ha chiesto di provarne alcuni. La commessa alla quale si è rivolto ha però notato che al momento di riconsegnare i capi uno di essi mancava all’appello. L’uomo, dopo un iniziale plateale protesta, messo alle strette ha ammesso di aver tolto il dispositivo antitaccheggio, nascondendolo all’interno del camerino e di essersi nascosto indosso il capo mancante. Nel frattempo, la segnalazione di quanto stava accadendo è giunta al 113 e dalla sala operativa della Questura è stata inoltrata la nota per informare le pattuglie presenti nella zona. Il personale preposto alla vigilanza della Questura, non lontano dal luogo dove si stavano svolgendo i fatti, appreso ciò si è subito precipitato sul posto, sorprendendo l’uomo ancora all’interno del negozio. Bloccato, da un successivo controllo è risultato essere in possesso di una mini tronchese con la quale aveva provveduto ad asportare il dispositivo antitaccheggio. Al termine, pertanto, gli uomini della Polizia di Stato hanno accompagnato O.H., 43enne cubano, presso gli uffici del Commissariato Viminale, dove è stato tratto in arresto per rispondere di furto aggravato, mentre la merce è stata restituita alla titolare del negozio.