Roma. Rubavano auto di lusso nei quartieri bene di Roma per poi rivAuto di lusso smontate in Tir diretto in Polonia, 5 arrestienderle nel mercato nero. I carabinieri stanno eseguendo 14 arresti, tra Lazio e Campania, nei confronti di persone accusate di far parte di una banda dedita a furti di auto e immissione nei circuiti di ricettazione e riciclaggio. Secondo le indagini, le auto venivano rubate utilizzando appositi kit di accensione elettronica e nascoste all’interno di autofficine e autodemolizioni dove venivano “ripulite”.  Dalle indagini gli investigatori hanno accertato che tra gli arrestati c’era qualcuno che adocchiava le macchine, attraverso un sistema di perlustrazione che veniva effettuato di giorno: le auto venivano così individuate e tenute d’occhio, e poi di notte i ladri provvedevano a rubarle. I Carabinieri hanno eseguito decine di perquisizioni in autofficine e autodemolizioni che i proprietari mettevano a disposizione degli indagati, o addirittura risalenti a loro.  Il blitz, che ha portato all’arresto di 14 persone, fa parte di un’azione congiunta ad opera della Polizia giudiziaria, che si batte per contrastare il traffico internazionale di autoveicoli di lusso. L’operazione è frutto dunque di un’altra inchiesta più vasta organizzata e coordinata dal Servizio Polizia stradale del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, che ha interessato, soprattutto dal 7 ottobre, tutti i 28 Paesi membri dell’Unione Europea. L’inchiesta del furto delle auto di lusso ha interessato proprietari di macchine particolari e lontani dalle possibilità comuni ed erano destinate ad altrettanti facoltosi per cui la macchina di lusso è d’obbligo averla ma che al tempo stesso non intendevano spendere cifre esorbitanti. Il mercato delle auto rubate è vastissimo, e sono in molti ad operare per rimpiazzare prodotti di questi tipo molto richiesti e che fanno gola. La rete aveva escogitato un sistema ad hoc per recuperare auto di lusso e da tempo agiva quasi indisturbata. Invece gli investigatori, che stavano indagando, aspettavano il momento opportuno per arrestarli e finalmente ci sono riusciti.