Orte. Le orchidee del Servizio Giardini dell’assessorato all’Ambiente di Roma Capitale saranno ancora le protagoniste di “San Sebastiano in fiore”, in svolgimento sabato 24 e domenica 25 maggio 2014. La manifestazione di primavera per la promozione turistica del centro storico di Orte, è stata presentata in conferenza. “Questo è il quinto anno che supportiamo San Sebastiano in fiore – ha detto l’assessore provinciale al Turismo, Andrea Danti – perché dal momento del nostro insediamento abbiamo voluto puntare forte su questo tipo di iniziative, sperimentando anche la loro promozione in bacini importanti e vicini come quello di Roma. Grazie agli organizzatori questa è stata una scommessa vinta, sono infatti molti i turisti romani che arrivano a Orte, una delle porte della nostra bella Tuscia, per partecipare a questo straordinario evento”. “Su questa strada dobbiamo proseguire – ha aggiunto fioriDanti – perché nel nostro territorio abbiamo tante eccellenze, ma dobbiamo ancora imparare a promuoverle bene, e su questo dobbiamo concentrare tutti i nostri sforzi. E poi c’è la possibilità di conoscere la Orte sotterranea, un vero gioiello di bellezza, una chicca da visitare assolutamente, che unità all’aspetto del gusto dà vita a un pacchetto turistico sicuramente da sfruttare”. La manifestazione, organizzata dalla contrada di San Sebastiano, con il patrocinio della Provincia e del Comune di Orte, sarà caratterizzata anche dalla terza edizione della sagra del carciofo dolce ortano. Come di consueto sarà offerto ai visitatori un pacchetto turistico, nei giorni di sabato 24 e domenica 25, che consentirà di fare visite guidate al centro storico e alla contrada, di pranzare in taverna e di visitare Orte sotterranea con il cunicolo etrusco, la colombaia e il pozzo di neve e gli altri siti recentemente aperti, al prezzo di 20 euro. Il viaggio nel sottosuolo permetterà di immergersi in un’atmosfera unica e di fare un balzo all’indietro nel tempo tornando al V° secolo a.C. quando gli etruschi scavarono questi ambienti. I fiori abbelliranno gli angoli più caratteristici del Rione. Il programma di sabato 25 si aprirà, alle ore 11, con l’inizio delle visite guidate previste nel pacchetto. Alle ore 17 un’esibizione dei musici della contrada precederà l’inaugurazione, alla presenza delle autorità, degli allestimenti floreali e la mostra mercato. Dalle ore 20,00 chi vorrà, potrà consumare la cena nella “Taverna della Civetta”, con menù alla carta, dove i commensali saranno allietati da animatori. La giornata di domenica si aprirà, alle ore 11,00 con le visite guidate. Alle ore 12,00 nella piazzetta di contrada, i visitatori potranno consumare un aperitivo. Dopo il pranzo in Taverna e la ripresa delle visite, alle 18,30 un corteo di contrada si muoverà verso piazza della Libertà, dove i Piccoli sbandieratori delle Sette contrade si esibiranno in uno spettacolo di bandiere che concluderà il programma della due giorni.