Roma. La Regione Lazio riduce drasticamente i tempi di pagamento ai fornitori nel settore sanitario, passando da 254 giorni di giugno 2013 a 60 giorni previsti per la fine di agosto. “E’ un risultato eccezionale, al di sopra di ogni aspettativa, siamo riusciti a portare i tempi dei pagamenti a 60 giorni, allineandoci perfettamente agli standard europei. – spiega il presidente della Regione Lazio , Nicola Zingaretti – Avevamo detto che saremmo arrivati a questo risultato entro il 2015, Regione-Lazio-Nicola-Zingarettima abbiamofatto molto meglio in meno tempo e abbiamo mantenuto la promessa prima del previsto. Un traguardo che ci rende orgogliosi e che premia i nostri sforzi compiuti per migliorare l’efficienza amministrativa e alleggerire il carico fiscale attraverso un meccanismo virtuoso basato sull’anticipazione di liquidita’, prevista dal Dl35 che ha sbloccato 3,2 miliardi nel settore sanitario, e un sistema di pagamento all’avanguardia che, grazie alla fatturazione elettronica, e’ in grado di azzerare i tempi e un iter burocratico troppo complicato che era causa di errori e ritardi nei pagamenti”. “Questa e’ davvero un’ottima notizia per il settore sanitario e l’intero territorio regionale – conclude Zingaretti – che, passo dopo passo, si lascia alle spalle una situazione drammatica per continuare sulla strada della crescita e dello sviluppo economico e sociale”.