Cassino. Impiega nella sua attività lavoratori carabinieri9stranieri per diversi anni ed imponeva loro turni massacranti e condizioni che vanno contro la dignità umana. Per questi motivi un uomo di 52 anni è stato tratto in arresto dai carabinieri di Cassino. Su di lui pendeva un mandato di arresto europeo, emesso dall’Autorità giudiziaria francese, per tratta di esseri umani, complicità in falsificazione ed uso di documenti falsi. Il fermo dell’uomo che per diverso tempo è stato residente a Piedimonte San Germano, in provincia di Frosinone, è avvenuto a Gallarate in provincia di Varese, dove i carabinieri di Cassino, al termine di attività di indagine lo hanno rintracciato all’interno della sua nuova dimora.