Veroli. Scaricavano rifiuti industriali nelle falde, ma sono stati scoperti dai carabinieri. A far scattare l’operazione, secondo alcune indiscrezioni, sarebbe stata una segnalazione. I carabinieri del reparto operativo del comando provinciale di Frosinone, coadiuvati dai colleghi della locale stazione, nell’ambito di un predisposto servizio teso a contrastare il fenomeno dei reati ambientali, hanno denunciato due persone del posto con l’accusa di “gestione illecita di rifiuti speciali non pericolosi nella fase dello stoccaggio e apertura di uno scarico di acque reflue industriali in assenza della prescritta autorizzazione”. carabinieri controlli campagnaI militari dell’Arma, a seguito di un controllo eseguito in alcune ditte del luogo, hanno accertato che, tramite uno scarico non autorizzato, versavano direttamente nel terreno acque reflue dalla vasca interrata contenente circa 5 metri cubi di rifiuti industriali. La vasca interrata e i rifiuti sono stati posti sotto sequestro.