Roma. Un uomo si aggira seminudo in strada tentando di violentare una ragazza, ma viene messo in fuga dal convivente di lei. Dopo due giorni di ricerche, l’uomo, 46 anni, è stato arrestato dalla polizia. A notte fonda ha aspettato la sua vittima sotto casa in zona Porta Pia, l’ha avvicinata e afferrata per le braccia tentando di abusare di lei. In quel momento, però, stava rincasando il compagno della ragazza che è intervenuto in suo aiuto. I due uomini hanno avuto una violenta colluttazione, ma alla fine l’aggressore è riuscito a salire in auto e scappare. La coppia ha avuto il tempo di prendere la targapolizia volante 5 dell’auto e, dopo le cure in ospedale, è andata a sporgere denuncia al commissariato di zona. Gli agenti hanno immediatamente avviato le indagini. Il sospettato è stato rintracciato solo dopo due giorni a casa della sua fidanzata. Quando i poliziotti sono arrivati in casa hanno riscontrato sull’uomo evidenti segni sul volto della colluttazione avuta con il compagno della vittima. L’uomo è stato sottoposto a fermo con l’accusa di violenza sessuale e lesioni personali.