Roma. Cinquantuno anni, romano, arrestato perchè si è reso responsabile di atti osceni alla presenza di giovani studentesse e della violazione dell’obbligo di soggiorno. Era da qualche giorno che gli agenti del Commissariato Villa Glori erano sulle uscita-scuola-675sue tracce. Sono state diverse infatti le segnalazioni, giunte negli uffici di Polizia, di un uomo notato più volte “allungare le mani” e masturbarsi vicino a giovani donne. Tutto questo all’esterno delle scuole, all’interno di mezzi pubblici e alle fermate, nella zona tra piazza Mancini e piazzale Flaminio. Gli investigatori hanno così approntato alcuni servizi di osservazione alle fermate e su alcuni tram e autobus. Proprio ieri l’identificazione dell’uomo. In piazza Mancini i poliziotti si sono insospettiti notando un uomo, simile alle descrizione fornite , seguire alcune studentesse e salire a bordo del tram diretto a piazzale Flaminio. Alla prima fermata, gli agenti hanno fermato il mezzo pubblico; L’uomo alla loro vista, capendo forse di essere stato individuato, ha cercato di scappare venendo però subito bloccato. Identificato per C.F., 51enne romano, è stato accompagnato negli uffici di Polizia; dagli accertamenti sono emersi diversi precedenti di Polizia a suo carico, anche per violenza sessuale, oltre ad un obbligo di soggiorno nel comune di Palombara Sabina della durata di 4 anni. Arrestato dovrà ora rispondere per la violazione della sorveglianza speciale e per atti osceni.