Roma. Lui fioraio di professione e marito violento, picchiava con calci e pugni la moglie e la stupra. Si tratta di cittadino egiziano di 41 anni, da tempo residente a Roma in zona Garbatella ed è stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Roma con l’accusa dcarabinieri-gazzella-6-300x174i maltrattamenti in famiglia aggravati, lesioni personali aggravate e violenza sessuale aggravata.  Le indagini dei carabinieri sono partite dopo la denuncia sporta dalla moglie dell’uomo, anche lei di origine egiziana, esasperata dalle continue vessazioni subite dal marito che la picchiava e la violentava sistematicamente. La donna ha deciso di rivolgersi ad una struttura parrocchiale romana che ha attivato il Telefono Rosa e, quindi, l’Autorità Giudiziaria. E’ stata fatta, quindi, luce sui ripetuti e frequenti episodi di violenza fisica e psicologica che la donna, ma anche i figli della coppia di 10 e 12 anni, hanno dovuto sopportare tra le mura domestiche, sia in Egitto che in Italia dal 2008 al 2013. L’uomo, immediatamente rintracciato e arrestato, si trova, ora, nel carcere di Regina Coeli a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.