Roma. Acido utilizzato per disostruire lavandini si trasforma in un potente esplosivo e un tranquillo pomeriggio diventa un incubo. Un trancio di piazza consumato al forno sotto casa e poi torna con il compagno nel suo appartamento in via dei Chiavari, traversa di via dei Giubbonari a pochi passi da Campo dè Fiori dove è avvenuto il tragico incidente domestico. Vittima è F. A., una ragazza 30enne che ieri pomeriggio stava cercando di disostruire il lavandino intasato del bagno nella casa dove viveva in affitto con il fidanzato. Per l’operazione la donna ha versato l’acido muriatico neldownload (2) lavabo ma dopo pochissimi secondi un’esplosione ha mandato in frantumi le tubature e il liquido corrosivo le è schizzato addosso provocandogli ustioni gravi su tutto il corpo. A dare l’allarme al personale del 118 sono stati i vicini della ragazza. Il compagno della ragazza, attirato dalle forti urla, è intervenuto subito cercando di toglierle di toglierle i vestiti e pulendo il volto e il collo della giovane.  Portata in strada, la 30enne è stata medicata dai sanitari del 118 e poi trasportata al Sant’Eugenio, ospedale specializzato in ustioni. La vittima presenta bruciature sul 40% del corpo in gran parte del torace, sulle gambe e sul volto. Secondo i medici, nonostante le ferite, non sarebbe in pericolo di vita, ma resterà comunque in osservazione per le prossime ore.