Roma. Fermati ad un posto di blocco i ladri di abiti firmati. Stavano lasciando Roma con il costoso bottino, circa tremila mila capi d’abbigliamento per un valore stimato di 150mila euro, ma sono stati intercettati e fermati ad un posto di blocco alla guida di un furgone. Si tratta di due cittadini romeni,carabinieri accusati e finiti in prigione per aver svaligiato una boutique cinese in zona San Giovanni lo scorso marzo. I carabinieri della stazione Tor Tre Teste gli hanno intimato l’alt sulla Prenestina. Dopo averli fatti scendere, hanno ispezionato il mezzo su cui viaggiavano, trovando la merce che cercavano. Per la coppia di malviventi è subito scattata l’accusa di ricettazione.