Frosinone. L’amministrazione Ottaviani, in un periodo tanto difficile dal punto di vista economico per i cittadini, sta lavorando per venire incontro alle esigenze dei contribuenti. L’assessore alle finanze ed ai tributi del Comune capoluogo,  Riccardo Mastrangeli, ha infatti proposto nella riunione di giunta dello scorso mercoledì, una delibera (subito approvata) relativa  alla tassa destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti (TARI). In base alla stessa, gli abitanti del capoluogo avranno la possibilità di pagare il suddetto tributo in quattro rate e non più in tre: in questo modo, rateizzando ulteriormente l’importo dovuto, l’aggravio per le tasche dei cittadini sarà minore, perché diluito nel tempo. Le scadenze indicate dalla delibera sono: 31 maggio, 31 luglio, 30 settembre e 30 novembre 2015; è comunque consentito il pagamepagamento tasse soldinto in un’unica soluzione entro il 31 maggio 2015. “Abbiamo a cuore le esigenze della gente e ne conosciamo le difficoltà quotidiane”, ha dichiarato l’assessore Mastrangeli, “per questo abbiamo deciso di venir loro incontro “spalmando” su un periodo più lungo l’importo della Tari. In questo modo il tributo risulterà meno gravoso e le famiglie, in particolare, avranno minori difficoltà nel farvi fronte”. “I tagli ai trasferimenti dallo Stato ai Comuni, decisi dal Governo”,  ha commentato il sindaco Nicola Ottaviani, ” rendono davvero difficile il nostro compito,  che è poi quello di cercare di garantire i servizi pubblici senza gravare troppo sulle tasche dei cittadini. Allungando il periodo di pagamento della Tari cerchiamo,  per quanto possibile,  di andare in questa direzione, cosa certo non facile ma, visti i tempi, assolutamente necessaria”.