Roma. Dopo una violenta lite ha estratto un coltello dalla tasca e ha tentato di accoltellare la ex senza riuscirci ed è stato fermato prima da un passante che lo ha costretto alla fuga e poi arrestato dagli agenti della Polizia.  Questo è quanto è apolizia-coltelloccaduto la scorsa notte a Roma, quando la Sala Operativa della Questura è stata avvisata, tramite una telefonata al 113, di una violenta lite in tra una donna e un uomo in via Garcia Lorca, nella zona del Commissariato Esposizione. Quando gli agenti del Reparto Volanti sono arrivati sul posto, hanno notato l’uomo segnalato disfarsi di un coltello e darsi alla fuga. Subito è stato inseguito e bloccato, per essere poi accompagnato in commissariato. La donna, ascoltata dai poliziotti, ha raccontato di essere stata aggredita dal suo ex che, armato di un grosso coltello da cucina, aveva tentato di colpirla, ma l’intervento di un passante aveva evitato conseguenze ben peggiori. Identificato per A.W., italiano di 44 anni, è emerso dalle indagini che l’uomo già in passato si era reso responsabile di atti persecutori nei confronti della donna ed era stato arrestato per stalking. Inoltre, dopo la scarcerazione, al 44enne era stato notificato un provvedimento di divieto di dimora nella Capitale e di avvicinamento alla vittima. Per tutti questi motivi, al termine degli accertamenti, l’uomo è stato arrestato. Messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, dovrà rispondere dei reati di atti persecutori, minacce aggravate, resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale, oltre che possesso ingiustificato di arma impropria.