Coltello cassinoCassino.Tenta di accoltellarlo per una questione di debiti, ma viene arrestato. I carabinieri della stazione di Cassino, coadiuvati dai militari del nucleo operativo della locale compagnia, hanno arrestato un 42enne della provincia di Caserta, responsabile di “estorsione aggravata” nei confronti di un noto commerciante di Cassino dal quale, nei giorni scorsi aveva acquistato un tappeto persiano pagandolo con un assegno risultato poi insoluto. È accaduto a Cassino, in pieno centro. Secondo la ricostruzione, il commerciante è stato minacciato dal campano che aveva chiesto al negoziante dei soldi, 250 euro.
Lui si è opposto ma il campano ha tirato fuori un coltello. Il campano alcuni giorni prima aveva acquistato un tappeto persiano pagandolo con un assegno risultato insoluto. Il commerciante cassinate, dopo varie peripezie ha rintracciato l’acquirente al quale, in cambio della restituzione del tappeto gli ha promesso 500 euro, anticipando 250 euro. Ieri mattina, il campano, dopo una serie di minacce telefoniche, si è presentato dal commerciante chiedendogli i restanti 250 euro. Al rifiuto lo ha aggredito con un grosso coltello cercando di colpirlo sul volto e all’addome. Subito dopo sono arrivati i carabinieri che hanno sequestrato il coltello e arrestato l’aggressore.