Roma. La notizia trapelata circa il non luogo a procedere contro i tifosi del Feyenoord, stando alle indiscrezioni, sarebbe frutto di uno spiacevole equivoco scaturito dall’informazione fornita da un avvocato olBarcaccia danneggiataandese ad un giornalista locale. La magistratura olandese procederà e come nei confronti dei tifosi del Feyenoord, protagonisti dei disordini di Roma del 19 febbraio scorso, anche per il danneggiamento alla Barcaccia. Lo si apprende in ambienti della procura di Roma, in collegamento con Rotterdam. Ad incastrare alcuni dei 44 imputati filmati e testimonianze. Per gli stessi episodi di violenza sono tuttora in corso tre procedimenti, uno dei quali sarà in aula il 12 gennaio prossimo (sei imputati), ma non riguardano il danneggiamento della Barcaccia in quanto gli imputati sotto processo furono arrestati per altri episodi, in altre zone della città. In realtà, alcuni dei 44 supporter già rinviati a giudizio, tra l’altro per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni, risponderanno anche dei danni procurati al monumento di Piazza di Spagna.