Roma. E’ un grande puzzle il degrado che avvolge la città eterna, al quale ogni giorno si aggiunge un penoso tassello. Quella che dovrebbe ospitare pellegrini di tutto il mondo tra soli 5 mesi è una pattumiera a cielo aperto, nei cui angoli si consumano scene raccapriccianti. Molti senza tetto, migranti e non, che hanno fatto delle strade di Roma la loro dimora lasciano ovunque avanzi di cibo, bottiglie, piatti di plastica e rifiuti di ogni genere che emanano odori molesti. Per non parlare delle scritte che imbrattano ed offendono la grandiosità delle antiche mura cittadine della Roma “caput mundi”. Per non parlare,ancora, del degrado in cui versano le stazioni ferroviarie e della metropolitana sempre più spesso ricovero dei senza tetto. E come se tutto ciò non bastasse un uomo ed una donna che consumano un rapporto sessuale in pieno giorno tra i rifiuti di Trastevere o chi è stato visto espellere i propri bisogni fisiologici alla stazione Termini o davanti la basilica di Santa Maria Maggiore. Non c’è più rispetto neanche per i Santi direbbe qualcuno. E del centro storico? Nessun rispetto neanche per quello preso d’assalto ogni giorno da milioni di abusivi. E poi ancora un uomo che si masturba a bordo di autobus davanti ad una turista. E’ accaduto ieri sera alle 23 a bordo del bus 64, dove un romano di 50 con precedenti è stato denunciato a piede libero mentre compiva atti di autoerotismo davanti ad una turista straniera, ma in fondo non è il solo, anche un tassista fece la medesima cosa mentre conduceva una giovane donna a destinazione. E poi che ne dite del sesso consumato sui treni della stazione Termini o dei rom che derubano continuamente i turisti o che seminano il panico in strada come accadde a Boccea. E dei furti negli esercizi commerciali oramai sempre più all’ordine del giorno, così come le scene di far west nelle periferie. E poi ad ogni incontro di calcio il timore che i monumenti capitolini possano essere violati da chi per un calcio ad un pallone è disposto a cancellare anni di storia, come accadde alla restaurata Barcaccia danneggiata dai tifosi del Feyennord, ma tutti ricorderete anche le lettere incise da due turiste sulle antiche mura del Colosseo, come se i vandali di casa non bastassero! Questa è la foto di Roma, una città la cui bellezza e la cui eternità stanno naufragando in un degrado senza fine. Federica Di Marzio