Roma.  Incidente in un cantiere a Castel Gandolfo, vicino Roma. Un operaio di 41 anni è caduto da un’impalcatura ed è morto sul colpo. E’ accaduto sabati in via Bruno Buozzi. Valentin Gherman, di nazionalità romena, è deceduto precipitando dal tetto di un cantiere di una palazzina in costruzione. Il volo dell’operaio, avvenuto sottoLavoro nero_Public_Notizie_270_470_3 gli occhi dei colleghi, è stato di circa dieci metri e nonostante l’arrivo immediato dei soccorsi intervenuti con elisoccorso ed ambulanza, per lui non c’è stato nulla da fare. Sul posto per le indagini del caso i carabinieri della locale stazione e gli ispettori del lavoro della Asl Rm H, che hanno svolto tutti i rilievi e gli accertamenti e iscritto nel registro degli indagati almeno tre persone italiane, responsabili a vario titolo della sicurezza del cantiere. Da una prima ricostruzione il 41enne, privo di casco e di corde e catene di protezione, stava lavorando sui ponteggi più alti al terzo piano, per sistemare le funi della gru posta sopra al cantiere, quando ha perso l’equilibrio ed è precipitato al suolo, dentro la recinzione della struttura. Il muratore abitava a Cecchina di Albano, lascia la giovane moglie e una figlia di 10 anni.