Roma. Tragica domenica sul litorale romano, due morti e un ferito grave forse a causa del mare agitato. Un uomo è morto per un malore in mare a Santa Marinella,  un 42enne ha perso la vita sempre per un malore in acqua a Fregene mentre un terzo è stato soccorso a Focene e trasportato dalsoccorsi-118-malore-in-spiaggia 118 con l’eliambulanza in codice rosso al San Camillo. La vittima di Fregene è un romano annegato intorno alle 18. A quanto si apprende l’uomo si trovava al mare presso lo stabilimento Oasi insieme alla compagna quando, nonostante fosse stato sconsigliato dai bagnini del lido, si è tuffato nel mare agitato per fare una nuotata. Vedendolo in difficoltà tre bagnini sono accorsi con moto d’acqua per soccorrerlo a circa 300 metri dalla riva. Riportato a terra, a nulla sono serviti i tentativi di rianimazione. Il magistrato ha disposto la riconsegna della salma ai familiari. Sul posto sono intervenuti il 118 e la Capitaneria di Porto di Roma e Fiumicino.