Viterbo. Ventottomila euro per le spesscuolabuse di trasporto di studenti disabili. A stanziarli palazzo Gentili, destinatari della somma quei genitori che si trovano nella necessità di accompagnare, o fare accompagnare, il proprio figlio disabile, frequentante una scuola superiore di secondo grado del territorio provinciale. ”Anche per questo anno scolastico – spiega l’assessore provinciale alla Pubblica Istruzione, Andrea Danti – siamo riusciti a mettere a disposizione dei fondi per questo importante servizio volto a ridurre i disagi economici delle famiglie interessate. L’intento di questo intervento è quello di dare un aiuto concreto, fattivo, a quelle famiglie che sono costrette a fare i conti sia col dramma della disabilità di un figlio sia con questo onere economico; allo stesso tempo vogliamo dare il segnale che la Provincia, nonostante tutto, è vicina ai cittadini, soprattutto quelli più bisognosi di un aiuto”. Considerato che le ristrette risorse finanziarie a disposizione dell’ente non consentono di intervenire in modo capillare e indistintamente su tutte le situazioni di disagio rilevate, il sostegno economico sarà parametrato in base all’Isee famigliare, alla ragione territoriale e ai ragazzi frequentanti gli Istituti superiori di secondo grado della provincia di Viterbo. “E’ innegabile che ci sarebbe piaciuto dare una mano, indistintamente, a tutte le famiglie interessate – aggiunge Danti – ma la situazione che stanno attraversando le amministrazioni provinciali di Italia è sotto gli occhi di tutti. Addirittura, in un primo momento abbiamo avuto il timore di non poter rinnovare questo importante servizio, poi vista l’estrema necessità siamo riusciti a racimolare una cifra consistente da mettere a disposizione.