Ferentino. È giallo a Ferentino per il ritrovamento del cadavere di un un cacciatore di 65 anni rinvenuto in un terreno in località Pareti Cornella mentre posizionava una trappola per cinghiali. Si tratta di Luciano Bondatti. Inizialmente gli inquirenti hanno ipotizzato l’attacco dcarabinieri controlli campagnai un cinghiale. Tuttavia durante l’autopsia il medico legale ha notato tre fori, compatibili con proiettili, nella gamba destra dell’uomo che ne avrebbero causato la morte per dissanguamento recidendo l’ aorta femorale. Ora i Carabinieri di Anagni indagano per omicidio. I militari, impegnati nei primi accertamenti, propendono per un incidente, forse l’errore di un cacciatore che ha sparato colpendo inavvertitamente il 65enne, ma nessuna ipotesi al momento può essere trascurata visto che la stagione di caccia al cinghiale non è ancora ripaerta.