Roma. Due transessuali sono stati arrestati dalla polizia a Roma per aver aggredito e poi derubato  un uomo. È accaduto la scorsa notte in via Nepal in zona Eur, divenuto oramai il quartiere a luci rossi della città. I due transessuali avrebbero aggredito l’uomo la vittima colpendolo con una scarpa tacco 12. La vittima ha riferito agli agenti di aver dato un passaggio in auto ad uno degli aggressori, ma quando si è accorto che la persona seduta accanto a lui fosse un transessuale lo avrebbe invitato a scprostituzioneendere. Ripartito si è reso conto di essere stato derubato di due telefoni cellulari ed è tornato indietro per vantare ciò che gli era stato rubato. Il transessuale ha iniziato ad inveire contro l’uomo richiamando l’attenzione di altri due transessuali che, avvicinatisi alla vittima, prima hanno iniziato a colpire la sua auto con delle grosse pietre e poi uno di loro ha iniziato a colpirlo ripetutamente con una scarpa. I poliziotti giunti sul posto hanno bloccato gli aggressori e da una perquisizione è stato trovato in possesso di uno dei telefoni rubati. Accompagnati negli uffici del commissariato Esposizione, i due brasiliani B.S.M. e N.B. di 28 e 30 anni, sono stati arrestati per rapina aggravata in concorso. Proseguono le indagini per l’identificazione del terzo complice.