Roma. Un arresto, una divisa strappata, oltre a 7 e 2 giorni di prognosi per gli agenti intervenuti. Queste le conseguenze di un controllo effettuato nella tarda mattinata di sabato dall’equipaggio del Commissariato Borgo ad alcuni venditori ambulanti a pochi passi dal Vaticano, in via del Mascherino. Gli agenti, durante il consueto pattugliamento della zona, hanno notato almeno una decina di persone vendere della merce abusiva, prevalentemente borse. All’arrivo degli uomini in divisa tutti i presenti sono fuggiti intuendo che la loro illegale “attività commerciale” sarebbe stataimages (2) interrotta. Uno di loro però, successivamente identificato per C.J.R., ivoriano di 34 anni, è stato raggiunto e fermato con una quindicina di borse in braccio.  L’uomo, cercando di sottrarsi al controllo di Polizia, ha lanciato tutte le sue borse tentando di sottrarle al sequestro, e successivamente ha reagito agli agenti afferrando violentemente la divisa di uno di loro strappandone la tasca sinistra, ed afferrando il cinturone dell’altro per poter fuggire. Nonostante C.J.R., sia riuscito nell’intento di far cadere i poliziotti, gli stessi però sono riusciti a trattenerlo e bloccarlo. Accompagnato negli uffici del Commissariato, dove l’uomo ha continuato a dimenarsi e a gridare, al termine degli atti di rito è stato arrestato per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale. I due agenti intervenuti hanno invece riportato delle lievi lesioni durante la colluttazione, giudicati guaribili in 7 e 2 giorni.