Roma. Cercano di piazzare pesca avariato sul mercato, finiscono nei guai due romani e un cinese. I Carabinieri della Stazione di Roma viale Eritrea e del Nas di Roma hanno denunciato tre persone accusate di avere proceduto alla compravendita di prodotti stoccati in cattivo stato di conservazione. Si tratta di due romani di 34 e 52 anni e di un cinese di 33 anni, titolare di un ristorante cinese, i quali sono stati controllati mentre stavano trattando la compravendita di un tonno del peso di circa 50 kg, palesemente in cattivo stato di conservazione. In sostanza,download (3) i due italiani stavano vendendo sottocosto la merce oramai non piĆ¹ commerciabile al titolare del ristorante. La successiva perquisizione a bordo del mezzo in uso ai due romani, ha consentito ai carabinieri di rivenire e sequestrare altri quattro tonni conservati in condizioni non idonee al trasporto e alla conservazione degli alimenti che, evidentemente, i due stavano cercando di piazzare sul mercato. Complessivamente i carabinieri hanno sequestrato 250 chili di merce.