Roma. E’ caos negli aeroporti italiani per lo sciopero di 24 ore indetto da piloti e assistenti di volo, appartenenti all’Anpac. A Fiumicino sono oltre 100 tra partenze e arrivi i voli cancellati. Nello scalo romano sembra che i disagi siano contenuti per i passeggeri con circa il 20% dei voli c++ Malore passeggeri, emergenza volo partito da Tel Aviv ++ancellati di corto e medio raggio. Per assistere gli utenti Alitalia ha messo in campo al Terminal 1 personale con fratini fosforescenti. Le rivendicazioni dell’organizzazione sindacale, che rappresenta la maggioranza dei lavoratori della categoria, riguardano sia il mantenimento occupazionale per i mille posti a rischio, sia l’adeguamento contrattuale dei dipendenti della City Liner non omogeneo a quello Alitalia. Ma il vettore italiano definisce “pretestuose” le motivazioni dello sciopero esposte dall’Anpac, dal momento che su Cityliner il 21 luglio è stato raggiunto un accordo con “importanti miglioramenti con 6 organizzazioni sindacali”. L’accordo, nello specifico, prevede l’avvio da settembre di una nuova struttura retributiva per piloti e assistenti di volo del vettore regionale nel percorso verso l’omogeneizzazione dei contratti con Alitalia; vengono inoltre rivisti i turni e si stabilisce che Cityliner costituisca il canale di ingresso privilegiato nel gruppo.