Roma. Un vigilante ed un’addetta dell’Atac sono stati brutalmente picchiati nei sotterranei della metro A ad Ottaviano. Secondo una prima ricostruzione, fornita anche dalla telecamere di sorveglianza, il vigilante avrebbe cercato di rincorrere un borseggiatore quando è stato circondato e pestato da un gruppambulanza-118-o di rom.  Sono volati calci, pugni, l’occhio della telecamera ha poi inquadrato anche una ragazzina che ha cercato di spezzare in due un bastone, per infilzare la guardia giurata, ma è stata fermata da una dipendente dell’Atac, colpita a sua volta da testate al volto Poi, hanno preso a testate un’addetta dell’Atac. E’ accaduto lo scorso venerdì, intorno alle otto di sera. L’uomo è stato trasferito in ambulanza all’ospedale più vicino, dove è stato preso in consegna dai sanitari, mentre la donna ha riportato dei lividi al volto. L’allarme è scattato nell’immediato: una chiamata al centralino parlava genericamente di un pestaggio. Una volta giunti sul posto, gli agenti del commissariato Prati hanno sentito i testimoni oculari, ma la svolta è arrivata dai filmati delle videocamere di sorveglianza. Le immagini hanno immortalato il raid. Visionando attentamente ogni fotogramma, gli investigatori sono riusciti ad avere un quadro ben preciso. Tra gli aggressori, una decina, ci sarebbero anche dei minori. Intanto, è scattata la caccia all’uomo. Stando a indiscrezioni trapelate, gli inquirenti sarebbero già sulle tracce dei rom nel sottobosco della delinquenza di strada.