Roma. Durante una rissa scoppiata in un bar di via Tor Cervara all’alba di ieri la Polizia ha arrestato quattro persone, una delle quali ricoverata in ospedale con una chiave di auto conficcata in testa. In preda ai fumi dell’alcool e forse per futili motivi polizia-ambulanzadopo un diverbio è scaturita un rissa che ha coinvolto i quattro. Ad avere la peggio il 19enne romano con precedenti violentemente colpito alla testa con una chiave di accensione di auto che è rimasta “piantata” sul sopracciglio. L’episodio è accaduto intorno alle 5:30 di ieri mattina, quando tra alcuni degli avventori del bar è a seguito di un diverbio è scaturita la violenta rissa. Gli agenti intervenuti sul posto, con non poca difficoltà, sono riusciti a bloccare i partecipanti alla rissa. Il ferito è stato soccorso e accompagnato dall’autoambulanza all’ospedale, mentre gli altri 3 sono stati accompagnati negli uffici di Polizia. Identificati per D.J. di 32 anni e S.J. di 33 anni – entrambi albanesi – e S.F. 36enne rumeno, i tre – tutti con precedenti penali – al termine degli accertamenti sono stati arrestati; dovranno rispondere per rissa aggravata, lesioni, resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale. Per S.J – autore nello specifico del ferimento del giovane romano – anche tentato omicidio. Anche per il 19enne ferito scatteranno le manette per il reato di rissa aggravata. Due dei poliziotti sono poi stati costretti a ricorrere alle cure mediche per alcune lievi lesioni riportate. Gli investigatori proseguono le indagini volte alla ricerca di una quinta persona partecipante alla rissa, ma allontanatasi prima dell’arrivo della Polizia.