Roma. Tetti scoperchiati, strade allagate, case invase dall’acqua, rami caduti a terra e fulmini che squarciano il cielo, è il bilancio dei danni provocati dal  violento acquazzone che ieri sera si è abbattuto sulla Capitale. La pioggia di ieri sera ha causato lo stop di circa 20 minuti della metro A nella stazione di Battistini, dove l’acqua, non defluita bene nei tombini, si è riversata all’interno dell’area di ingresso e sulle scale mobili, alcuni persone presenti in stazione si sono dovute arrampicare sui tornelli per evitare di trovarsi con l’acqua alle caviglie. Ma i disagi causati dall’ennesima10710947_634714416647140_9146399391345358936_n bomba d’acqua che si è abbattuta in questi mesi su Roma, sono stati vissuti anche nelle abitazioni private, sono stati diversi infatti gli scantinati invasi dall’acqua. Poi molti gli allagamenti in strada e gli alberi e rami caduti. Le zone maggiormente colpite risultano essere l’Eur, Ostiense e Ponte Milvio, dove la piazza si è completamente allagata, sommergendo le auto parcheggiate. Autobus bloccati in mezzo alla strada. Sono dovuti intervenire i vigili del fuoco con le pompe aspiranti. Il tutto a conclusione di in una giornata già difficile per i trasporti della Capitale a causa dello sciopero dei mezzi pubblici. Disagi si sono registrati anche sul Grande raccordo anulare e all’aeroporto di Fiumicino dove alcuni voli sono stati dirottati verso scali limitrofi a causa dell’incessante pioggia e delle forti raffiche di vento.
L’allerta diramata martedì dalla Protezione Civile regionale ha informato che “dal pomeriggio di mercoledì, e per le successive 24/36 ore si prevedono sul Lazio, in estensione dalla sera, precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento”. Lo stesso maltempo è atteso sulla Capitale, dove si registra una fase di pre-allerta e un codice giallo di criticità ordinaria. “Per ogni richiesta di chiarimenti, informazioni o di interventi – scrive il Comune di Roma – è possibile contattare la Sala Operativa h/24 dell’Ufficio di Protezione Civile di Roma Capitale al numero 0667109200 o al numero verde 800854854, o collegarsi al sitowww.comune.roma.it nella sezione della Protezione Civile”.